Preview Collezione Autunno-Inverno 2009/10

Come dimenticare anche solo per pochi minuti la temutissima, e purtroppo strombazzata da tutti i media, prova costume?
Basta salire su una piccola macchina del tempo e proiettarsi tra qualche mese, nella
collezione invernale di Patrizia Pepe.
Lo stile é forte con decisi riferimenti musicali, alle eroine del rock degli anni ottanta, da Debbie Harry a Pat Benatar, da Chrissie Hinde a Annie Lennox.
Ragazze toste e comunque elegantissime, delle autentiche icone di stile.
La silhouette é sottile con pantaloni e jeans skinny oppure affusolati sulla gamba, ma con quel volume sui fianchi che ricorda gli anni della New Wave ma é tutto nuovo. Il denim è blu o grigio delavato, ammorbidito ,spalmato a cera. Le giacche corte hanno spalle costruite e un sapore appena militare. Top in satin o paillette illuminano, la maglieria morbida e vissuta é molto sexy. Il cappotto doppiopetto in panno è reso aggressivo da una cascata di borchie sulle spalle. Abiti corti e drappeggiati seguono le linee del corpo e t-shirt stampate riecheggiano la
grafica punk. I colori sono pochi, ma precisi il classico nero da rockstar, il grigio perla, e un tartan rosso e nero che più che i kilt degli scozzesi ricorda i punk di King’s Road.
E una stampa animalier quasi astratta.
Anche gli accessori sottolineano questo stile sofisticato ma strong: cuissard in pelle nera, stivaletti impreziositi da borchie o lunghe frange, metri di catene sottili in metallo argentato e ricami di spille da balia.
Ma chi si preoccupa più della prova costume quando il futuro ci si presenta con un tuffo nel passato così affascinante?

Share This Post