Pitone Tous les Jours!!!!!

Animalier, Camouflage, Check, Pitone …. ma quante ne inventano questi stilisti???
Cosa sono e cosa significa???

Via abiamo già raccontato un pò di tempo fa il significato e il valore che questi ‘argomenti’ hanno avuto nelle ultime Collezioni di Patrizia Pepe: l’Animalier, ed il Check ad esempio erano temi centrali della scorsa Collezione Autunno Inverno 2009, dove queste fantasie, veri e propri ‘must’ di tutti i tempi avevano assunto la veste rock e punk della Collezione.

In questa Primavera Estate, la Collezione The road to Mombasa sposa i temi dell’Africa e dell’Estremo oriente e con essi reinterpreta in chiave decisamente Glamour e dinamica una fantasia,    diciamocelo… in genere considerata estremamente Classica, …chi non ricorda la degli anni ’60????
La Collezione degli Accessori e Calzature infatti utilizza una pelle morbidissima di Vitello per Borse, Cinture, Scarpe, Sandali e Stivali con una Stampa Pitone esclusiva e originale, che con Stile ed Eleganza si abbina alla palette dell’Abbigliamento per le proposte più Stylish, ma anche con la Collezione Denim per le versioni più Casual.

Li abbiamo visti nelle Foto di sfilata, ed anche nel Video (lo avete visto su Facebook??? … c’è anche una parte iniziale del back stage…), abbinati ai Look più sofisticati, ma anche a quelli più Fashion con Short Leggings e Hot Pants.

E poi senza andare troppo sul difficile (anche se i primi due look non lo sono affatto e ne converrete!) gli Accessori con la Stampa Pitone si prestano davvero a molteplici possibilità d’uso, dall’occasione più chic e mondana a quella più quotidiana…
Tanto per cominciare sono un vero must di stagione e tutti i blog ne parlano già da tempo… a noi piace pensare che li abbinerete ai dei Jeans lavati, e a delle T-Shirt pulite per dargli imoprtanza e valore, come elemento fondamentale del Look… oppure in una versione più strong con dei Top con stampa ‘effetto pitone’ e paillettes o con Abiti a Balze, in modo che si mimetizzino in un tripudio di Stile!

Share This Post

Leave a reply