T-Shirt History

E’ la settimana della T-shirt da Patrizia Pepe, ne sono uscite molte questa stagione, e sono state davvero dei successi… ma ci siamo chiesti, cos’è davvero una T-shirt? dove è nata? perchè ognuno di noi infondo ha una T-shirt preferita… o una T-shirt legata ad un ricordo, ad un momento speciale (bello o brutto che sia), ad un’emozione insomma?

La T-Shirt è un capo di abbigliamento costituito da una maglietta a T. Può essere confezionata a maniche lunghe o a maniche corte, in tinta unita, stampata oppure in fantasia multi-colore.
Ormai largamente diffusa in tutto il mondo, è stata prodotta a partire dall’inizio del XX secolo, anche se la sua affermazione su scala mondiale si è avuta solo dagli anni quaranta, quando la Marina degli Stati Uniti d’America sfruttò la shirt (maglietta a girocollo) come parte della divisa per i propri marinai. La maglia bianca dei soldati USA si diffuse poi largamente in Europa durante la seconda guerra mondiale.
La scelta della T-shirt fu dovuta alla praticità dell’indumento che ha via via soppiantato, specie tra i più giovani, l’uso della camicia. Il taglio delle maniche (particolarmente quelle corte) le conferisce il caratteristico aspetto – che si può notare specialmente quando è distesa su un piano – caratterizzato da una forma a T che le dà il nome.
Il tessuto che viene utilizzato per realizzarle è la maglina (Jersey), in filato di cotone o più raramente in fibre sintetiche.

Quindi la praticità di utilizzo e le diverse realizzazioni a cui si presta ne hanno facilitato la diffusione…. non c’è dubbio: si portano di giorno e di sera, con shorts e ciabattina, ma anche con panta slim e super tacco, ma c’è di più… cosa la trasforma davvero in un oggetto emozionale?

A nostro parere i motivi sono molti… ci sono le T-shirt ispirazionali, quelle cioè che determinano l’appartenenza di chi le indossa ad un back groung specifico, scelto da noi ed a cui teniamo, tanto da volerlo dichiarare sul nostro petto, marchi, personaggi famosi, città, ma anche semplicemente frasi a cui ci piace assomigliare o essere accomunati… non importa cosa, il legame di per se crea emozione!

Ci sono poi quelle personali, forse neanche le più ‘oggettivamente’ belle… mache per noi hanno davvero un significato speciale; a volte non le indossiamo nemmeno, ma non possono per nessuna ragione abbandonare il vostro armadio e quel cassetto specifico, magari non la facciamo lavare nemmeno troppo spesso, per paura che si rovini o che qualcuno la tocchi… l’importante è sapere che c’è. E’ legata ad un ricordo o a ad un’affetto, o più semplicemente ad un’occasione…. una cara amica e compagna di Università ne aveva una per gli esami… il suo irrinunciabile portafortuna, bè… funzionava, non studiavamo moltissimo, ma lei passava sempre! … e ancora oggi so che l’ha indossata sotto un tailleur di Patrizia Pepe per un colloquio di lavoro. … e poi lo dice anche Shontelle, …era la T-shirt di Lui, ma questo è solo un dettaglio…

Sarebbe bello poter raccogliere le vostre opinioni e se ne avete voglia … anche che ci raccontaste cosa ha reso per voi una T-shirt speciale….

Nel frattempo… noi continueremo a proporvele e ci piace pensare che anche una delle T-Shirt di Patrizia Pepe sia nel vostro cassetto per sempre legata ad un emozione speciale!

Share This Post

1 Comment

  1. Paolo - 25/05/2010

    Mi piace, non conoscevo la storia.
    Viene da pensare che tanto di quello che usiamo nella vita di tutti i giorni è di derivazione militare…..

    LaKarlo, grazie per il piacevole articolo che, come altre volte, ha rinnovato ricordi sopiti dal tempo!

Leave a reply