La Donna Patrizia Pepe si vuole bene

La Donna Patrizia Pepe si vuole bene.

Patrizia Pepe ha sempre avuto come riferimento una sua donna ideale: una donna piena di femminilità,  che lavora, fa sport, fa la mamma, soprattutto che ha cura del proprio corpo. Per questa ragione Patrizia Pepe ha scelto di disegnare e produrre i suoi capi seguendo un ideale vestibilità che esalta la fisicità femminile, pur sempre sviluppando taglie che vanno dalla 38 alla 46.
Quanto questo sia vero lo dimostrano mamme e donne di successo come Ilary Blasy, Vanessa Incontrada e molte altre, che in più occasioni hanno scelto di indossare i suoi capi.

Patrizia Pepe si rende conto di quanto l’anoressia sia un grave problema e di come spesso possa essere associato ad un certo tipo di immagine, per questo ha sempre parlato di donne che si amano e che hanno abitudini sane come fare sport e mangiare bene, e non di ‘diete’.

La modella che ha lavorato alla Campagna Pubblicitaria in questione è alta 1, 74 e veste una taglia 42 con una fisicità da atleta.
Patrizia Pepe è convinta che prendere lei ad esempio non significhi indurre all’anoressia.

 

 

 

Share This Post

10 Comments

  1. Vale - 15/04/2011

    Quanto detto qui dimostra esattamente quello che ho sempre pensato del Brand Patrizia Pepe. Essendo una cliente affezionata, ho sempre saputo trovare vostri capi adatti a valorizzare fisici magri e mediterranei. Chi vi conosce sa che Patrizia Bambi, titolare del marchio con suo marito, non ha mai nascosto il fatto di aver creato una linea di abbigliamento che “le somigliasse”… non a caso la Patty Ballerina (dalla sua passione per la danza) e la predominanza di abiti adatti a fisici esili e sportivi. Nonostante questo le collezioni sono egualmente composte da abiti che valorizzano fisici mediterranei e burrosi, aiutando tutte le donne a trovare il proprio stile PP. Il discorso taglia va secondo me proprio evitato, essendo molto “soggettivo”. Ci sono donne troppo magre ed allo stesso tempo altre mediterranee che portano la stessa taglia, senza poi considerare il fatto che avere un bel seno comporta di fatto non poter avere una taglia 40! Questo solo per dirvi che rispondere alle critiche con toni e contenuti che avete saputo utilizzare in questo post avrebbe evitato di alzare un polverone esagerato… e molte vostre clienti affezionate, tra le quali io, si augurano che sappiate dimostrare a tutti quali sia veramente il vostro pensiero.

    • LaKarlo - 15/04/2011

      Grazie Vale, per te e per tutti coloro che ci seguono e che sanno chi siamo e cosa facciamo, vogliamo imparare da questa storia, che di sicuro ci sta dando ancora nuovi stimoli per affrontare nuove esperienze. … a presto!

  2. RSy - 15/04/2011

    Quella NON è una taglia 42.

    E in caso lo sia, avete usato Photoshop sulla foto.
    Una taglia 42 non esce così snella su una foto.

  3. Mondosneakers - 16/04/2011

    Anche io concordo con Roy… non siamo ipocriti!!! Forse la “vostra” Ilary Blasi è una 42 (se non una 40), ma quella in foto è ben meno. Anche io ho una 42 in casa che veste P.P… ma non ha niente a che vedere con quella_!!

  4. beatrice - 21/04/2011

    anche secondo me quella non è una taglia 42!! io la porto e non sono così..
    la moda continua a dire di combattere l’anoressia e invece continua ad utilizzare modelle super magre..questo è un pò un controsenso!!
    conoscete fashionis? è un outlet online che davvero usa delle modelle normali per presentare i suoi capi..e si nota la differenza con queste immagini. lui si che ha avuto il coraggio di dare un messaggio sano e positivo, la normalità non è questa!!

    • roberto - 21/04/2011

      Quella non è una 42.
      Tra l’altro la prima foto fa davvero schifo.

      Tutti a negare che non volete le modelle anoressiche…dimostratecelo!

      Resto poi dell’opinione che nel 2011 spendere più di 100euro per vestirsi è da coglioni, ma questa è un’altra storia…

      • LaKarlo - 21/04/2011

        Rispettiamo la tua opinione e pubblichiamo il tuo post, ci farebbe piacere che anche il nostro lavoro fosse ugualmente rispettato. Cliccando su questo link puoi vedere un post con le immagini di alcune nostre fan, che hanno spontaneamente pubblicato le loro foto sulle nostre pagine di Facebook… le modelle più belle.

  5. Samuela - 22/04/2011

    fossi in voi prenderei spunto dalla campagna della Dove. “DOVE per la bellezza autentica” nella versione “PATRIZIA PEPE per le donne autentiche” per una volta prendere in considerazione ragazze normali: con il seno grande, i fianchi morbidi e che non sono: Sportive, lavoratrici, alla moda e bla bla bla… fotografate le donne comuni, create un evento in una città e coinvolgete la popolazione femminile… un bel segno di frattura con il resto delle aziende che si posizionano nel vs stesso segmento. Poi portate le taglie fino alla 48 considerando che c’è una differenza di meno di 1 cm da una taglia all’altra…

  6. Michela - 22/04/2011

    Proprio una magra figura quella che ne risulta da tutto questo per il marchio “PATRIZIA PEPE”.

    Personalmente (parlo da semplice ignorante taglia 42 atletica su 174 cm di altezza) non mi sento proprio rappresentata dalla modella, e questo mi porta, ovviamente, ad eliminare il vostro marchio dai miei acquisti.

    In ogni caso, mi piace vestire con stile e buon gusto, ed escludo a priori di potermi far vestire da un marchio che, dal comportamento e dalle risposte date in questa occasione, di stile ne ha proprio poco.

  7. Silvia - 21/06/2012

    adoro patrizia pepe!rispecchia pienamente il mio stile!purtroppo non posso sfoggiare tutti gli abiti perché alcuni sono più adatti a donne con poco seno.io non amo mettere in mostra.ad ogni modo non vedo perché non dovrebbe essere una 42 quella modella!è alta e certamente una taglia 42 su 1.74 non ha lo stesso effetto di una 42 su 1.60!!io ho due compagne di danza classica che sono così!non diresti mai che portino una 42 perché sono belle asciutte ed invece si!io sono piccina,sono 1.63 e porto la 38/40…per alcuni capi che vestono particolarmente stretto al seno anche la 42 e poi faccio riprendere dove c’è bisogno. Mia madre é magrissima e porta la 42.le ossa sono quelle mica di possono ridurre! Poi ognuno fa ciò che vuole..ma un fisico atletico é sempre il migliore per presentare una campagna pubblicitaria

Leave a reply