#Wanderlust: Patrizia Pepe loves Santorini

Santorini è senza dubbio una delle isole più suggestive del Mediterraneo. La sua bellezza è strettamente legata alla sua unicità: i suoi borghi Oia, Fira e Imerovigli sono i villaggi tradizionali più fotografati al mondo, per le loro caratteristiche architettoniche.

Case, alberghi, ristoranti rigorosamente bianchi con dettagli blu, sono arroccati sulle maestose scogliere nere da dove ammirare i tramonti sul vulcano, tra i più emozionanti del mondo.

Per visitare questa splendida isola sono sufficienti 3-4 giorni e il modo più divertente di girarla è in quad.

Per soggiornare le possibilità sono tantissime e per tutti i tipi di budget. Il punto più strategico in cui dormire è a Fira, da qui ci si può spostare agilmente da una parte all’altra dell’isola.

Da non perdere: gli hotel di Caldera Collection, che vantano viste mozzafiato sul Vulcano oppure sul mare.

La zona più famosa è Oia con le sue cupole bianche e azzurre, i vicoli e le case colorate che si affacciano sulla Caldera. La strada principale è piena di boutique, gioiellerie e negozi di souvenir, ma è sufficiente addentrarsi nei vicoletti per avere uno scenario del tutto diverso: l’architettura è intatta, così come le case scavate nella roccia, dove un tempo vivevano i pescatori.

Da non perdere: Lotza since 1982 una piccola locanda greca che si affaccia sulla caldera.

Un altro posto indimenticabile è Amoudi Bay. La sensazionale spiaggia rossa di Amoudi Bay si trova ai piedi del villaggio di Oia incastonata tra imponenti scogliere. La baia è piena di locande e ristoranti in cui si può pranzare o ammirare il tramonto quasi con i piedi in acqua!

Da non perdere: Sunset Amoudi una locanda tipica dove si può mangiare, a bordo mare, il pesce appena pescato!

Si cambia completamente scenario andando a Perissa, dove c’è una stupenda spiaggia di sabbia nera lunga ben 8 chilometri, ristoranti e  negozi di souvenir.

Da non perdere: Tranquilo, un bar per viaggiatori, in cui la cucina tipica greca si mescola ad ingredienti provenienti da tutto il mondo!

Tra le cose più celebri di Santorini, poi, ci sono i tramonti. Magici, colorati e assolutamente romantici.

Da non perdere il Santo Wines, dove si possono degustare i famosi vini di Santorini con una vista mozzafiato. Consigliato all’orario del tramonto!

Poi c’è Fira, che è il capoluogo di Santorini ed è la principale meta turistica dell’isola. E’ affollata a qualsiasi ora del giorno e della notte, piena di negozietti, ristoranti e locali notturni.

Percorrendo i vicoletti di Santorini si capisce subito che questa splendida isola ha un suo dress code: abiti bianchi, in sangallo, short di jeans e sandali. I capelli, poi sono rigorosamente spettinati a causa del meltemi, il vento che soffia costantemente sull’isola.

template-blog1 template-blog2 template-blog3 template-blog4 template-blog5 template-blog6 template-blog7

template-blog8 template-blog9 template-blog10

template-blog11 template-blog12 template-blog-13 template-blog14

Share This Post

Leave a reply